Peppino Impastato, un giullare contro la mafia [Marco Rizzo, Lelio Bonaccorso]

€ 11,90 Peppino-Impastato-Un giullare contro la mafia

Come nel film “I cento Passi”, emerge nell’opera a fumetti Peppino Impastato, un giullare contro la mafia (2009)  la vicenda umana e politica dell’ultimo anno di vita di Peppino Impastato, il giornalista  di Cinisi ucciso a trent’anni  dopo essersi scagliato dalle frequenze della sua ‘Radio out’ contro Cosa Nostra. Figlio ‘ribelle’ di una famiglia di mafia, Peppino, che presto rifiutò l’eredità malavitosa che gli sarebbe spettata, ebbe il destino segnato per i suoi coraggiosi attacchi pubblici ai boss locali, come Gaetano Badalamenti, di cui era solito burlarsi chiamandolo ‘Tano Seduto’.

Peppino: un giovane attivista siciliano che trovò il coraggio di attaccare la mafia con un arma incapace di uccidere ma intollerabile per Cosa Nostra: l’ironia.

La spedizione punitiva non tardò infatti ad arrivare. Peppino venne ucciso nella notte tra l’8 e il 9 maggio del 1978, esattamente trentasei anni fa.

Un’occasione per riflettere sulla legalità e sulla lotta alla criminalità organizzata.

[09/05/2014]
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti) [4,00 su 5]
Loading...


Hai letto questo libro? Lascia il tuo parere !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook