L’insostenibile leggerezza dell’essere [Milan Kundera]

€ 9,00 L'insostenibile leggerezza dell'essere

L’insostenibile leggerezza dell’essere (1984) è un famoso romanzo dello scrittore ceco, naturalizzato francese, Milan Kundera. 

Praga, fine anni ’60, gli anni irrequieti tra la Primavera di Praga e l’occupazione sovietica. Protagonista del romanzo è un quartetto di intellettuali cecoslovacchi, legati tra loro da vincoli particolari: Tomáš, chirurgo affermato la cui carriera e le cui idee verranno stroncate dalla censura di regime, ha come compagna la fragile Teresa; non sa tuttavia rinunciare all’amante Sabrina, pittrice e spirito libero, a sua volta legata all’innamoratissimo professore universitario Franz.

L’insostenibile leggerezza dell’essere è un libro intenso, dove gli opposti -quali il leggero e l’insostenibile- si attraggono e si scambiano i ruoli, in un quadrato perfetto di legami amorosi ed erotici. Perché ogni attimo, ogni gesto, ogni atto, nella sua propria fugacità, è unico e irripetibile.

[09/01/2014]
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (4 voti) [3,50 su 5]
Loading...


Hai letto questo libro? Lascia il tuo parere !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook