Ognuno potrebbe [Michele Serra]

€ 9,99 Ognuno potrebbe

L’Italia che Michele Serra descrive nel suo ultimo libro, Ognuno potrebbe (Ottobre 2015), è l’Italia dei precari nel lavoro e nella vita, dove è necessario guardare molto lontano per dare un senso della quotidianità. E’ l’Italia dove milioni di persone soffrono della sindrome dello sguardo basso, vale a dire la pericolosa abitudine  di camminare massaggiando con il proprio inseparabile Egòfono, inquietante traduzione che il protagonista fa del termine Iphone. L’Italia in cui la parola dell’anno è selfie e in cui i viaggi di tutti noi sono allietati dall’improbabile voce sensuale del navigatore.

In questa Italia della patologia del ‘mi piace’ e degli ipermercati, e per giunta a Capannonia- una sorta di ‘non luogo’ in qualche angolo della Pianura Padana, fatto di tubi e cubi che divorano la campagna-, si trova, suo malgrado, a vivere Giulio Maria. Ormai 36enne, un ‘lavoro’ come ricercatore universitario precario e sottopagato, costretto a vivere con la madre per la cronica mancanza di stabilità e con una fidanzata colpita da una gravissima forma di  sindrome dallo sguardo basso, Giulio Maria rappresenta  una gioventù perduta, già all’inizio dell’esistenza, che rischia  di smarrirsi a pochi chilometri da casa lungo le strade che percorre da una vita.

[06/11/2015]
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti) [4,50 su 5]
Loading...


Hai letto questo libro? Lascia il tuo parere !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook